Tagesmutter o nido famiglia?

Tagesmutter e nidi di famiglia autonomi è un blog dedicato al mondo di tagesmutter, nidi di famiglia, nidi familiari e domiciliari, mamme accoglienti, collaboratori educativi, educatori familiari e domiciliari, tate familiari, piccoli gruppi educativi. Alle operatrici e agli operatori dell’infanzia che vorrebbero intraprendere queste professioni, a quelli che già lavorano come tali.

Tagesmutter… chi?

Per tagesmutter (che in tedesco significa “mamma di giorno”) generalmente si definisce una donna che accudisce presso il proprio domicilio uno o più bambini, dietro compenso.

Si tratta di un nome comune ed in quanto tale non ne esiste il copyright.

Questa professione è profondamente radicata in dodici nazioni europee e da alcuni anni è presente anche in Italia.

La tagesmutter, quando presta esclusivamente un servizio di assistenza  e cura, è equiparabile a tutti gli effetti ad una baby sitter. In questo caso la tagesmutter deve attenersi alla vigente normativa previdenziale, assicurativa, fiscale nazionali di riferimento.

E’ possibile lavorare come tagesmutter in autonomia; non è necessario far parte di una rete (associazione o cooperativa).

La tagesmutter, come la baby sitter, è una professione ad oggi non regolamentata a livello nazionale. L’Italia non riconosce un ordine professionale nè un albo nazionale tagesmutter.

L’Italia non riconosce nessuna associazione rappresentativa, a livello nazionale, di tagesmutter. Non esiste l’obbligo di iscriversi ad alcuna associazione ma chi lo fa deve attenersi a delle regole ben precise, come l’associazione alla quale ci si iscrive ha degli obblighi ben determinati nei confronti degli iscritti.

Esiste un obbligo, stabilito dalla legge 4/2013, che riguarda i professionisti non iscritti ad alcuna associazione o iscritti ad associazioni non inserite nell’elenco: possono continuare la loro attività facendo riferimento, nei rapporti scritti con il cliente, agli estremi della legge stessa.

Nido famiglia… cosa?

Il nido famiglia è generalmente un servizio educativo domiciliare, in Italia regolamentato a livello regionale. Quasi tutte le Regioni hanno adottato una normativa ad hoc che stabilisce le modalità attraverso le quali è possibile aprire un “nido famiglia”, un “nido domiciliare”, diventare “assistente domiciliare all’infanzia”,  “collaboratrice familiare” o ancora “educatrice familiare o domiciliare” o “mamma accogliente”, cioè espletare un servizio educativo all’infanzia.

Anche alcuni Comuni, nell’ambito delle proprie facoltà, hanno regolamentato localmente la materia in questione.
Generalmente (ma non sempre) è richiesta la frequenza di un corso specifico, al termine del quale viene eventualmente rilasciato un attestato; in alternativa, viene richiesto il possesso di titolo formativo specifico ed esperienza nel settore.

Il blog è nato per sostenere il riconoscimento della “tagesmutter” nel territorio nazionale. Tutti gli interessati sono invitati a portare il proprio contributo. Per articoli e segnalazioni:

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...